Spinaci, cosa succede quando li riscaldi? Nuovo test sui nitrati

Spinaci: il segreto per godere di nutrienti senza preoccupazioni. Scopri come evitare nitriti tossici con un corretto riscaldamento e conservazione.

13 Settembre 2023
Giuseppe Guarino

Giuseppe Guarino

Giornalista

Ph(D) in Diritto Comparato e processi di integrazione e attivo nel campo della ricerca, in particolare sulla Storia contemporanea di America Latina e Spagna. Collabora con numerose testate ed è presidente dell'Associazione Culturale "La Biblioteca del Sannio".

Gli spinaci sono spesso considerati un superfood per la loro ricchezza di nutrienti essenziali come il ferro e l’acido folico. Tuttavia, un recente progetto di ricerca condotto presso il CVUA di Stoccarda ha sollevato alcune interessanti domande sulla sicurezza e la conservazione di questi verdi vegetali. Il focus principale di questo studio è stato l’esame della presenza di nitrati negli spinaci congelati in vendita nei comuni supermercati, portando alla luce risultati sorprendenti e importanti considerazioni sulla preparazione e il consumo di questo alimento. Ma di cosa si tratterà mai? Riscaldare gli spinaci è forse pericoloso per la nostra salute?

Spinaci biologici e convenzionali: la ricerca fa chiarezza sui nitrati contenuti

Andiamo con ordine e partiamo dal principio. Nel corso del 2022, sono stati selezionati 56 campioni di spinaci congelati normalmente in vendita, di cui 29 provenienti da coltivazioni biologiche. Questi campioni comprendevano sia confezioni contenenti spinaci interi che spinaci tritati, fornendo così una varietà completa dei prodotti disponibili sul mercato. La sorpresa più significativa è stata la scoperta che, alla fine della fiera, non esiste alcuna differenza significativa tra gli spinaci biologici e quelli convenzionali in termini di contenuto di nitrati. Un risultato che, secondo questo studio, ha sfatato l’ipotesi che gli spinaci biologici possano contenere meno nitrati a causa di una minore fertilizzazione con prodotti chimici di sintesi.

Scopri anche:– Zucchine, se le mangi così sono pericolosissime: puoi avvelenarti

La buona notizia per i consumatori è che i valori limite per i nitrati sono in generale rispettati in entrambe le categorie di spinaci congelati. Un dato significativo, in quanto vuol dire che, indipendentemente dalla scelta tra prodotti biologici o convenzionali, è improbabile che i consumatori possano assumere nitrati oltre i limiti di sicurezza attraverso il consumo di spinaci congelati.

Riscaldare gli spinaci è pericoloso? I risultati del test tedesco

Tuttavia, uno degli aspetti cruciali evidenziati dagli studiosi tedeschi autori del test è che il problema principale non è il riscaldamento degli spinaci in sé, ma la conservazione inadeguata a temperature troppo elevate. Gli spinaci, come molti altri alimenti, possono deteriorarsi rapidamente a livello microbico quando conservati in modo scorretto. Questo processo può comportare la trasformazione dei nitrati presenti negli spinaci in nitriti, che sono potenzialmente tossici per la salute umana. Pertanto, è fondamentale raffreddare rapidamente gli spinaci dopo la preparazione e conservarli adeguatamente in frigorifero per evitare il proliferare di microrganismi e la formazione di nitriti indesiderati.

Un aspetto da tenere particolarmente presente è la preparazione dei pasti per i bambini piccoli. Gli esperti avvertono che i bambini sono più sensibili ai nitriti rispetto agli adulti, quindi è cruciale prestare la massima attenzione alla conservazione e alla preparazione degli spinaci quando sono destinati ai più piccoli.

Queste piccole accortezze in cucina, possono sembrare insignificanti ma, per chi consuma abitualmente gli spinaci surgelati, rappresentano una regola indispensabile che, in molti casi, può essere di vitale importanza. Fare attenzione al modo in cui si cucina e si conserva il cibo che poi consumiamo è il primo passo per essere consumatori consapevoli (ed evitare spiacevoli problemi di salute).

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti