42, 113, 106, 116, 100, 123, 42 trend

Test di matematica, sapete risolverlo? Il 60% sbaglia la risposta

Un test di matematica sta facendo impazzire i più giovani: 2 su 3 sbagliano, mentre dai 25 anni in su 9 su 10 lo indovinano

24 Giugno 2022

Sappiamo che la maggior parte di voi ora è in modalità risparmio energetico considerato che le scuole sono finite ma se non siete tra coloro che al momento sono impegnati con gli esami, vi consigliamo di non dormire sugli allori e tenere la mente sempre allenata. Per questo motivo vi proponiamo un test di matematica che incredibilmente i più giovani sbagliano mentre gli adulti risolvono senza troppe difficoltà.

È un’espressione realizzata per mettere alla prova gli studenti giapponesi che notoriamente e naturalmente sono portati per numeri e calcoli: l’aspetto meraviglioso di questo test è che nella fascia d’età 18-25 il 60% sbaglia clamorosamente la risposta. Ancor più inaspettatamente clamoroso, poi, è che per chi si trova nella fascia più adulta, che va dai 26 ai 35, è un giochetto da ragazzi tanto che 9 su 10 riescono a dare la soluzione corretta.

Ora vi abbiamo incuriosito abbastanza, passiamo alla sostanza. Quanto fa 9 – 3 : 1/3 + 1? Nove meno tre diviso un terzo più uno è il mistero da risolvere ma siccome siamo buoni, vi diamo un piccolissimo aiuto: le operazioni vanno risolte seguendo un ordine preciso.

Troppo facile se vi sveliamo subito quale operazione va svolta prima e quale dopo… Analizzando l’espressione, sembra che i più giovani – 2 su 3 nello specifico – rispondano al quesito convinti che il risultato sia 9, ma è errato. Al contrario i più adulti rispondono giustamente 1: il motivo per cui chi è più grande è più facilitato è semplicemente – come suppone Marco Ripà online – che gli U25 sono nati già con computer e smartphone mentre gli altri, da piccoli, imparavano a far di conto a mente o a mano.

Effettivamente se facessimo fare al computer il calcolo incriminato, considerando che mancano le parentesi, verrebbe fuori un numero inesatto portandoci fuori strada. Invece i meno giovani ricordano perfettamente – o almeno il 90% lo fa – che prima di addizioni e sottrazioni vanno risolte le divisioni e le moltiplicazioni. A questo punto l’espressione sarebbe 9 – (3:1/3)+1; il passaggio successivo sarebbe trasformare la parentesi in 3×3 e poi evidenziare che 9 – 9 +1 fa esattamente 1.

 

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti