Al ristorante dove metti il tovagliolo? L'errore che commetti

Le regole del Galateo parlano chiaro e anche il tovagliolo ha un ruolo fondamentale per la buona riuscita di una cena: ecco l'errore che commettiamo

Se siamo ad un’osteria, in pizzeria o per strada davanti un food truck, non ci sono grandi regole in fatto di bon ton, ma se vogliamo impressionare la nostra dolce metà portandola in un ristorante di lusso, l’etichetta va rispettata alla lettera e per non incorrere in comuni errori che denotano inesperienza e ignoranza – e che potrebbero rovinarvi la serata –, meglio conoscere le buone maniere.

È facile cadere in errore quando cerchiamo di sistemare il tovagliolo sulle gambe oppure lo poggiamo sul tavolo a caso e ci alziamo un attimo per andare in bagno: esistono regole specifiche che devono essere conosciute e messe in pratica. Al fine di non risultare maleducati, il tovagliolo va poggiato sul grembo, non piegandolo a forma di rettangolo, come avviene nella maggior parte dei casi, ma realizzando una specie di triangolo sopra un triangolo più grande: un po’ come la bandana, il tovagliolo va piegato formando un “doppio diamante”.

Perché il tovagliolo resti decente, basta pulire le labbra con la parte interna di esso e poi riporlo sul grembo. Quando si è finito basta posizionarlo a sinistra del piatto con la punta rivolta verso l’alto, mentre se dobbiamo lasciare momentaneamente il tavolo per rifarci il trucco, prendere una telefonata o fumare una sigaretta, basta poggiarlo sulla sedia: in questo modo, il cameriere saprà che di lì a poco il commensale sarà di ritorno e non inizierà a sparecchiare anzitempo.

Speriamo che queste indicazioni vi aiutino per far colpo sul ragazzo o la ragazza che vi fa girare la testa e che, alla fine della cenetta, il conto non sia troppo salato (a proposito ecco le regole da rispettare per il conto al ristorante).

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti