0, 0, 0, 0, 1, 0, 0 trend

Galateo al citofono: le regole

Anche per quanto riguarda il citofono c'è un galateo da rispettare. Scoprine di più

Fonte: Wikimedia

Quando squilla il citofono non è mai una sensazione piacevole. Il rumore è fastidioso e spesso preannuncia una visita inattesa. Un misto di fastidio e di ansia dunque si genera nel momento in cui qualcuno citofona a casa nostra. Ciò deve farci riflettere. Perché queste sono le stesse emozioni che comunichiamo quando suoniamo ai citofoni altrui. C’è dunque una sorta di galateo riguardante questo apparecchio? In un certo senso una serie di accorgimenti renderebbe l’esperienza meno spiacevole.

Nel dubbio intanto molti giovani preferiscono fare una chiamata per avvisare di essere sotto casa. In linea di massima non bisogna pigiare troppo a lungo sul pulsante del citofono. Si tratta di un gesto sgradevole ed invadente. Non è una buona idea neppure fare diversi squilli. Non è assolutamente una cosa simpatica quella di creare un “motivetto” al citofono. Non solo non diverte, ma irrita.

Qualche semplice regola

Quante volte abbiamo fretta e dobbiamo comunicare qualcosa, senza però dover necessariamente salire in casa altrui. Magari abbiamo un appuntamento e dobbiamo solo far sapere di essere arrivati. In questi casi troppe volte si tende a bussare alla porta o a suonare il citofono ed andarsene. Questi è un gesto di grandissima maleducazione perché sottende presunzione.

Discorso molto simile per coloro che rispondono al citofono “Sono io”. Quando qualcuno dall’altra parte chiede di sapere con chi sta parlando, bisogna specificare sempre il proprio nome e cognome. Nel dire “Sono io” si compie un atto di grande superbia. D’altronde potrebbe rispondere una persona che non sia il vostro conoscente, ma magari un suo parente o amico. Quindi, ogni volta che si sente una voce non familiare, bisogna dare il buongiorno, specificare il proprio nome e chiedere della persona desiderata.

Altre regole

Anche i condomini però possono infrangere il galateo. Ci sono condomini ricchi di interni e piani che potrebbero disorientare i nostri amici. Sul citofono vanno inseriti i nomi dei coniugi o almeno quello della famiglia. Bisogna inserire le iniziali dei nomi e non dei numeri.

Una poca chiarezza costringerà i vostri ospiti a girovagare e a citofonare diverse persone, infastidendo se stesse e gli altri. Dunque, è palese che nelle regole del galateo del citofono ci siano responsabilità suddivise fra padroni ed ospiti.

TAG:

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti