Chi è Goose, il gatto di Captain Marvel

Scopriamo chi è il gatto Goose, che nel film "Captain Marvel" è riuscito a rubare la scena a Brie Larson

Il film “Captain Marvel” ha conquistato il pubblico di tutto il mondo. Merito non solo della protagonista Brie Larson, ma anche di un altro interprete della pellicola particolarmente amato: il gatto Goose.

Goose, che in realtà è una gatta femmina di colore rosso, nel film viene ritrovata da Nick Fury (Samuel L. Jackson), e presa in custodia da Carol Danvers. Il nome scelto per l’animale, è quello di uno dei protagonisti del film “Top Gun”: un piccolo cambiamento rispetto al fumetto, nel quale il felino era stato invece battezzato Chewie, in omaggio al famoso personaggio della saga di “Star Wars“.

Quello che colpisce maggiormente di Goose è tuttavia la sua reale identità: nonostante abbia le sembianze di un gatto, proviene da un’altra dimensione, ed è una Flerken. I Flerken sono delle creature dotate di incredibili poteri: a differenza dei felini depositano uova, e sono dotati di zanne molto aguzze e tentacoli che permettono loro di fare a pezzi in pochi secondi qualsiasi preda. Possiedono inoltre all’interno del loro corpo delle sacche dimensionali in cui possono depositare ogni genere di oggetti, e grazie alle quali possono teletrasportarsi all’istante.

Nonostante nel film non siano resi espliciti tutti i poteri di Goose, il felino è ugualmente riuscito a rubare la scena alla protagonista Brie Larson. Merito di un accurato casting che ha portato alla scelta di ben quattro gatti per interpretare il ruolo: « Goose è interpretato da una squadra di quattro gatti, ognuno dei quali ha la propria specialità. Si chiamano Reggie, Archie, Rizzo e Gonzo. Sono un A-team di gatti che possono fare solo un numero ciascuno, perché ai gatti non si può insegnare più di così» ha rivelato il produttore Jonathan Schwartz.

Ciascun animale aveva durante le riprese un ruolo ben specifico: «Uno di loro è il gatto da esposizione, un gatto carino: quello è Reggie. Uno di loro è il gatto da tenere in braccio, può solo essere tenuto in braccio. Uno è il gatto che ti si avvicina alla gamba e ci strofina il naso. E uno è il gatto che ti dà la zampa» ha chiarito ancora Schwartz. La scelta si è rivelata a dir poco vincente visto il successo che l’animale sta riscuotendo anche sui social, dov’è esplosa una vera e propria “Goose Mania”. Captain Marvel se ne farà una ragione.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti