Ecco perché dovresti tenere sempre questa pianta in casa

Le piante da interni non sono soltanto belle esteticamente ma anche molto utili, ecco quelle che ripuliscono l’ambiente dall’inquinamento

Come ben sappiamo l’inquinamento non si nasconde solo fuori casa, ma si trova anche dentro a causa di alcune accortezze che non sempre seguiamo come la necessità di aprire le finestre per almeno 10 minuti (sai cosa nascondono le lenzuola del letto?) o quella di accendere la cappa ogni volta che friggiamo.

È bene anche tenere possibilmente ogni 10 mq una pianta d’appartamento perché – come dimostrano autorevoli studi internazionali, alcuni anche targati NASA – così facendo si ripulisce l’aria dai cosiddetti COV, composti organici volatili.

Parliamo di ammoniaca, benzene, formaldeide, ma anche spray per capelli, insetticidi o vernici non eco-friendly.

5 in particolare le piante da interni più efficaci per purificare l’aria restituendoci un ambiente sanificato (sapete che fanno bene anche per perdere peso?). La Sansevieria, detta anche “lingua di suocera”, sembra la più potente perché è molto resistente, ha bisogno di poche cure e le sue foglie, sviluppando in verticale, catturano meglio le sostanze nocive. Assorbe l’elettrosmog, la formaldeide, l’acetone e lo xylene

Troviamo nella lista delle piante benefiche anche il Pothos, in grado di ripulire l’aria dal monossido di carbonio del caminetto o della stufa a legna. Ottimo anche l’Anturio, che assorbe l’ammoniaca presente in diversi detergenti e molto nociva per i polmoni.

Inoltre l’edera è una valida alleata in casa contro formaldeide e benzene, infine – come segnala a Striscia la Notizia il prof. Alessandro Miani della Società Italiana Medicina Ambientale – lo Spatifillo che filtra molto bene il tricloro e l’etilene.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti