0, 1, 6, 1, 3, 0, 1 trend

I Paesi che non adottano l'ora legale

Questo weekend tornerà l'ora solare e diremo addio a quella legale. Sono molti i paesi del mondo che non adottano l'ora legale. Scopriamo insieme quali sono

L’ora legale consiste nello spostare di un’ora avanti le lancette dell’orologio così da avere una prolungata illuminazione, durante il giorno, nel periodo estivo che va da marzo a ottobre. Questo tipo di ora è stata utilizzata in molti paesi per risparmiare energia.

In molti paesi è rinominata “orario estivo“, mentre in altri non viene quasi mai utilizzata in quanto la luce non cambia quasi mai durante l’anno. In Italia si riesce a risparmiare quasi 600 milioni di euro di energia, oltre 3 miliardi di kilowattora.

Paesi che non aderiscono all’ora legale

Alcuni paesi dell’Unione Europea, come Islanda, Armenia e Georgia, hanno deciso di non aderire all’ora legale. Nel 2011 si è aggiunta anche la Russia che ha deciso di restare con la stessa ora tutto l’anno, ridisegnando il fuso del suo territorio. La Bielorussia essendo vicina, politicamente, alla Russia ha deciso di utilizzare il suo stesso orario.

Nel Sud America ci sono paesi che utilizzano l’ora e altri no: ad esempio quelli che si trovano vicino l’Equatore non la utilizzano, mentre Cile, Paraguay, Uruguay e Brasile la usano. C’è da dire che non tutto il Brasile utilizza l’ora legale, ma solo le regioni meridionali. L’Oceania, come il Sud America, ha dei paesi che utilizzano l’ora come la Nuova Zelanda e le regioni meridionali dell’Australia, mentre le altri non la usano. Alcuni paesi dell’Africa e dell’Asia l’hanno utilizzata in precedenza, mentre adesso è inutilizzata.

La situazione in Asia

L’ora legale, attualmente, è utilizzata in alcuni stati come: Cipro, Iran, Israele, Libano e Siria, ma ci sono alcuni paesi che l’hanno utilizzata nel passato per poi abolirla definitivamente. Il Bangladesh nel 2009 ha fatto un esperimento: ha fatto avanzare il fuso orario di un’ora, quindi da UTC+6  si è passati ad UTC+7. Terminato il periodo di prova è stato abbandonato per ritornare al fuso orario originale.

La Cina ha adottato l’ora dal 1986 al 1992, per poi adottare il fuso UTC+8, per l’intero paese, che è quello attuale. L’India ha utilizzato l’ora legale solo durante la guerra. Hong Kong, invece, l’ha utilizzata dal 1948 al 1980 per poi abbandonarla. Corea del Sud, Taiwan, Malesia, Kirghizistan e Iraq hanno utilizzato l’ora legale per diversi anni per poi abbandonarla definitivamente.

TAG:

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti