Questione di misure: i gay ce l'hanno più lungo?

I gay sono più dotati degli uomini eterosessuali? A fornire alcune risposte è una ricerca che mette a confronto le diverse misure del pene maschile

Fonte: flickr

I gay ce l’hanno più lungo e possono quindi vantare misure più abbondanti? Questo è quanto sostenuto da un’inchiesta americana svolta a cura del Kinsey Institute, che ha paragonato le dimensioni degli attributi sessuali di oltre cinquemila soggetti maschi, confrontando tra loro uomini dichiaratamente gay e uomini dichiaratamente eterosessuali. Ciò che è emerso è un risultato piuttosto stupefacente, inaspettato e decisamente sbalorditivo. I giovani soggetti gay esaminati avevano un pene le cui dimensioni superavano i sedici centimetri di lunghezza.

Delle misure decisamente importanti se paragonate a quelle degli eterosessuali presi in esame, le cui dimensioni invece si fermavano ad appena dodici centimetri. A detta dei medici che hanno condotto tale ricerca, una simile diversità sarebbe data dalla differente quantità di ormoni di cui il corpo maschile si è impregnato durante la gravidanza. Ovviamente poi non vanno certamente esclusi o tralasciati i fattori genetici. Le motivazioni, insieme ai risultati emersi, sono state immediatamente rese pubbliche e hanno subito sollevato tanti pettegolezzi.

Secondo una più attuale ricerca pubblicata sul British Journal of Urology, le misure standard del pene si aggirerebbero intorno ai nove centimetri a riposo e ai tredici in erezione. Lo studio è stato pubblicato con il preciso intento di andare in soccorso a tutti quegli uomini che, incerti sulle dimensioni del proprio organo genitale, si sentono insicuri e inferiori ad altri loro coetanei. In tanti infatti sono gli uomini che sono soliti vantare delle dimensioni fasulle ed eccessivamente generose del proprio pene, mettendo a disagio coloro che ascoltano tali pettegolezzi.

La realtà invece è ben diversa in quanto le eccezioni date da dimensioni che superano la media sono assai sporadiche. Solamente sei uomini su cento (di cui più della metà gay) possono vantarsi di avere un pene le cui dimensioni superino i sedici centimetri di lunghezza mentre al contrario, solamente cinque uomini su cento hanno un pene che non arriva a misurare neanche dieci centimetri. Le dimensioni prese in considerazione per portare avanti tale tesi sono state calcolate dall’osso pubico fino alla punta del glande, non considerando le eventuali pieghe cutanee o i centimetri di grasso.

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti