Mehmet Özyürek è l'uomo con il naso più lungo del mondo

Un record che l'uomo detiene dal 2010

13 Ottobre 2021
Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!

Sin da bambini siamo stati abituati a pensare che il naso più lungo fosse quello di Pinocchio. E ciò non costituiva certo un vanto per il suo possessore. Anzi, era sintomo del fatto che fosse un gran bugiardo. Nel mondo reale, però, ci sono persone che hanno effettivamente dei nasi importanti, ma ciò non vuole assolutamente dire che siano degli impostori. Semplicemente madre natura ha deciso di dotarli di svariati centimetri proprio lì, in mezzo al viso.

E così, come riporta Ilmattino.it, veniamo a sapere che il naso più lungo del mondo è (ancora) quello di Mehmet Özyürek. Stiamo parlando di un 71enne turco che può vantare un’appendice di ben 8,8 centimetri. Il record è saldamente nelle sue mani sin dal 2010, quando orgoglioso del suo profilo l’uomo ha contattato la commissione del Guinness World Record ed è stato invitato a Roma per farsi misurare nel programma tv Lo Show dei Record. Il primato però, va specificato, si riferisce a una persona viva.

In passato infatti ci sono stati nasi ancora più importanti, a tal punto che il naso del 71enne sfigurerebbe. Secondo il Guinness World Records ci sono documenti del 1770 secondo cui Thomas Wedders, una star del circo inglese, portava con disinvoltura un naso di 19 centimetri. Quindi ben oltre il doppio delle misure già considerevoli di Özyürek. Quest’ultimo difficilmente riuscirà a battere il circense, però potrebbe superare se stesso. Come è possibole vi starete chiedendo? L’uomo si augura che a il naso continuerà fisiologicamente a crescere.

Questa storia dimostra molto bene come si possa trasformare in punto di forza qualcosa che comunemente viene avvertito come un difetto o un dettaglio da nascondere solo perché non rispetta i canoni che siamo abituati ad avvertire come “normali”. Non c’è cosa più sbagliata. Siamo tutti quanti speciali proprio perché unici e diversi l’uno dall’altro.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti