0, 1, 0, 0, 0, 0, 0 trend

Se hai questi problemi quotidianamente, sei intelligente

Le persone più intelligenti della media devono convivere con una serie di problemi quotidiani: ecco di quali si tratta

18 Marzo 2022

Chi ha una intelligenza più spiccata degli altri di solito si riconosce facilmente, almeno nell’immaginario collettivo: occhialoni, stile discutibile e una insana passione per libri, indovinelli e test di logica.

Beh, le persone con un alto quoziente intellettivo non si riducono certamente ad uno sterile stereotipo e hanno un mondo interiore vastissimo; anzi la loro intelligenza traspare da alcuni “problemini” che spesso emergono in un contesto di socialità.

Intanto sono persone generalmente umili e poco sicure di sé e delle proprie conoscenze: chi invece mostra tracotanza culturale sono di fatto meno intelligenti di chi dubita. A dirlo non solo il filosofo cristiano Agostino con il motto “Dubito ergo sum”, ma anche la psicologia. Avete mai sentito parlare di effetto Dunning-Kruger? È una distorsione cognitiva per cui individui poco competenti in un certo settore sopravvalutano le proprie capacità erigendosi, a torto, a esperti in materia.

L’umiltà verso il sapere e verso gli altri può accompagnarsi a una importante apertura mentale e curiosità: le persone intelligenti, infatti, sono naturalmente portate ad apprendere, a non restare sulle proprie idee, a riflettere da diverse prospettive… Dunque spesso possono apparire indiscreti e inappropriati facendo domande fuori luogo!

I “nerd” sono poi ottimi ascoltatori: tendenzialmente sono persone che parlano molto poco ma ascoltano gli altri e da essi imparano sempre qualcosa (sapete quali sono i segni più intelligenti dello zodiaco? Non ci credereste mai)

Un difetto comune alle persone brillanti e acute è che procrastinano nelle scelte: chi ha una fine capacità di ragionare e sentire, infatti, tende a rimandare l’azione per valutare da ogni punto di vista il da farsi e trovare, se possibile, un approccio più innovativo.

Insomma, mai dare un ultimatum a un genio… Piuttosto dategli un po’ più di tempo e vi sorprenderà con le sue intuizioni.

Infine le persone intelligenti sono dotate di un immenso autocontrollo: a parte Will Hunting nel film “Genio ribelle”, quanti cervelloni si lasciano trasportare dall’istinto nelle situazioni che la vita gli pone e hanno comportamenti sregolati? Alcune ricerche hanno stabilito un legame tra l’intelligenza e il senso di controllo: questa caratteristica si riscontra nella corteccia prefrontale anteriore che è impiegata nella presa delle decisioni e nella pianificazione di complicati comportamenti cognitivi.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti