0, 1, 0, 0, 0, 0, 0 trend

Vi presentiamo Little Foot, il nostro antenato più antico di Lucy

In Africa è stato scoperto lo scheletro di Little Foot, il nostro più antico antenato, che ruba lo scettro a Lucy

Fonte: Twitter

Si chiama Little Foot ed è il nostro antenato, più antico persino di Lucy. Il fossile da record è stato svelato in questi giorni dagli studiosi dell’Università di Witwatersrand, in Sudafrica. Gli esperti sono convinti che si tratti del più antico progenitore dell’uomo mai scoperto e dello scheletro di australopiteco più completo al mondo.

Little Foot ha la bellezza di oltre tre milioni e mezzo di anni ed è stato ricostruito dopo ben vent’anni di scavi e analisi. Il ritrovamento del reperto avvenne nel 1994 nelle grotte di Sterkfontein, a 40 chilometri da Johannesburg, in Sudafrica. Il paleoantropologo Ron Clarke rinvenne in una caverna i primi resti dello scheletro. Si trattava di frammenti che provenivano da una gamba, da qui il nome Little Foot, che significa “piccolo piede”.

Dopo i primi ritrovamenti Clark, accompagnato dagli assistenti Stephen Motsumi e Nkwane Molefe, iniziarono uno scavo che durò sino al 2012, quando i ricercatori si resero conto di aver riportato alla luce tutto lo scheletro. Little Foot aveva vissuto in quell’area oltre 3,67 milioni di anni fa, il genere è lo stesso di Lucy, ma con alcune differenze, soprattutto perché è più antico di 500 mila anni.

Secondo le prime analisi si trattava di un esemplare di sesso femminile, morto probabilmente a causa di una caduta che l’aveva fatto finire nelle grotte. Little Foot dormiva sugli alberi come le scimmie, ma il suo aspetto era molto più simile a quello dell’Homo Sapiens.

In questi giorni Clark ha finalmente svelato la sua scoperta, ma i misteri attorno a Little Foot sono ancora tanti. In queste settimane il team dello studioso è al lavoro per realizzare nuove analisi sullo scheletro, affiancato anche da scienziati di fama internazionale. In tanti sono convinti che lo studio di Little Foot consentirà di scoprire qualcosa di più sull’evoluzione dell’uomo e sull’origine della nostra specie.

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti