0, 0, 2, 0, 0, 1, 0 trend

5 film Netflix che non vale la pena vedere

Capita di fare dei buchi nell’acqua, e Netflix ne ha fatti cinque: ecco i film da evitare se non volete rovinarvi la serata

Netflix è nato come baluardo per vedere in streaming le serie, ma come se la cava sul fronte dei film?

Se Netflix sta facendo impazzire tutto il mondo con le sue serie appassionanti, la stessa cosa non si può dire con i film. A parte qualche colpo di fortuna – come “Brain on Fire” con Chloe Moretz – le sue produzioni non sono proprio il massimo. C’è da dire che escono ogni giorno film diversi, quindi ce ne sono davvero tanti a disposizione. E non tutti sono da buttare. Ma con alcuni – ve lo assicuriamo con tutto il cuore – non vale proprio la pena perdere tempo. Ecco i cinque film su Netflix che non dovete guardare se non volete buttare una serata.

Iniziamo dal più recente e – secondo noi – peggior film di Netflix uscito finora. “La fine” si era presentata abbastanza bene: scenario post-apocalittico e un cast d’eccezione (il premio Oscar Thomas Whitaker, Theo James e Kat Graham), presenta una trama interessante anche se simile a tante già viste. Tra uscite di scena di personaggi che non si è capito a cosa sono serviti e un finale sciatto che ci lascia in testa un grande “boh”, si conferma uno dei film peggiori di Netflix.

The Titan” parte bene ma non decolla. Con Sam Worthington e Taylor Schilling, è di una noia mortale. Un uomo è l’ultima speranza dell’umanità, ma le cure fatte su di lui dal governo lo rendono poco simile a una persona. La narrazione piatta non aiuta la poca originalità della storia.

Di una lentezza impressionante è “Mute”. Idea complessa e trama innovativa, sarebbe potuto essere uno dei fiori all’occhiello del colosso dello streaming. Non convince però il pubblico di Netflix, che infatti boccia senza riserve questo film stoppato da tutti a metà riproduzione.

Se andate a vedere le recensioni del film “I Famelici”, leggerete una frase significativa: «Guardate qualsiasi altra cosa!». Definito “terribile” e “senza senso”, non si capisce il motivo perché sia stato prodotto da Netflix. Se i film sugli zombie non sono mai abbastanza, è anche vero che se bisogna realizzare una pellicola sciatta è meglio andare a farsi una passeggiata.

No comment anche per “Full Metal Alchemist”, tratto dal famoso manga di Hiromu Arakawa. Uno dei fumetti migliori mai scritti trasposto in un modo che mette i brividi. Se guardate il cartone è decisamente meglio.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti