Lo sapevate che esistono uova blu, ma anche verdi?

Sapevate dell'esistenza di uova dal colore blu o verde? Esistono ed a produrle sono delle galline che vengono da lontano, ma si possono allevare anche

8 Settembre 2023
Alessia Malorgio

Alessia Malorgio

Content Specialist

Ha conseguito un Master in Marketing Management e Google Digital Training su Marketing digitale. Si occupa della creazione di contenuti in ottica SEO e dello sviluppo di strategie marketing attraverso canali digitali.

Fonte: ansa

Non è uno scherzo. Le uova, che tutti noi conosciamo, fonte di proteine, il cui consumo è fondamentale per una dieta bilanciata, possono essere di varii colori. Non stiamo parlando di uova pasquali, ma di uova di volatili, che hanno il guscio di differenti colori: se comunemente, troviamo quelle rosa, o bianche, sappiate che in natura esistono uova dal guscio blu e verde. Ma anche di varie gradazioni. Questo colore è trasmesso dal gene O, olive, che agisce sullo sfondo bianco del guscio, trasmettendogli la colorazione blu, mentre lo sfondo marrone dà sul verde.

Che razza è la gallina che fa le uova verdi o blu?

Prima informazione da conoscere è che si tratta di una gallina e non di volatili particolarmente esotici. O meglio, sono esotici per noi che viviamo nella parte occidentale del mondo, ma nel Temuco, capoluogo della regione dell’Araucania in Cile, è piuttosto diffusa nei mercato locali, la possibilità di trovare uova dal guscio blu e verde.

Si chiama araucana, la gallina che produce questo tipo di uova, che venne battezzata con questo nome, dagli spagnoli che in Cile, venendo a contatto con gli Indios Mapuche, videro per la prima volta questa unicità. Prima che scoprissero questa particolarità in Cile, infatti, nel mondo allora conosciuto, non era mai stata individuata prima.

La gallina Araucana – o Mapuche, richiamando alla mente la popolazione indigena dei Mapuche che vivono in questa zona – rappresenta una delle galline ornamentali dall’aspetto più particolare, considerate le forme di cui dispone, il suo piumaggio e le sue uova colorate. Come suggerito dal suo stesso nome, la gallina ha origini sudamericane, ma è stata poi esportata anche in altre parti del mondo, con alterne fortune.

Si tratta di una razza di galline che non ha coda, ha una cresta a pisello, ha dei particolari ciuffi auricolari e una barbetta. Insomma, non un aspetto comune, ma quanto basta per renderla particolarmente curiosa. La sua corporatura è abbastanza resistente, tanto che si sospetta che un tempo potesse essere utilizzata anche come animale da combattimento. In verità non si sa molto delle effettivi origini di questa razza, che si presume fosse in grado di popolare quelle zone in tempi ancora più remoti, probabile frutto di diversi incroci.

Pur essendo galline ornamentali, si possano acquistare anche come galline ovaiole, forte di un ritmo di produzione di circa 200 uova all’anno. Si tratta inoltre di galline che possono svolgere ottimamente il ruolo di chioccia, dimostrandosi così molto utili all’interno dei pollai.

Dicevamo però, anche delle uova di color verde, che sono fatte da una gallina ibrida, di araucana e marans due varietà della stessa razza, che in inglese si chiamano olive egger; mischiando i geni delle uova azzurre e delle uova marroni, si ottiene una gallina che depone uova verdi color oliva, da cui il nome olive egger entrato nell’uso comune anche in Italia.

Essendo un meticcio, le caratteristiche fisiche delle olive egger sono molto varie e possono essere intermedie fra quelle dei suoi progenitori araucana e marans. Possono quindi avere tarsi piumati o nudi, cresta semplice o a pisello, presenza o assenza di coda, così come essere dotate o no di barba, di favoriti o di ciuffi auricolari. Anche le uova possono essere più o meno scure, avere diverse tonalità di verde, presentare un colore uniforme o macchiettato.

Non tutti sanno, però, che questa colorazione non riguarda solamente la parte esterna del guscio, quanto anche quella interna. È dunque una tonalità che concerne la stessa genesi del guscio, senza rappresentare una “aggiunta” nella fase di passaggio nell’ovidotto, come invece avviene in altre razze che depositano il pigmento sull’uovo nell’ultima fase.

Scopri anche:– Uova sode, rischio di intossicazione se le cuoci così

Cosa nasce da un uovo verde o blu?

Il gallo peso circa 2,5 kg, mentre le galline arrivano a 2 kg che nascono da un uovo verde o blu diventano delle grandi produttrice di uova, che possono deporne dalle 150 alle 200 all’anno, perché l’unicità del colore verde oliva delle uova, fa sì che sia un vero e proprio vantaggio nell’allevamento e sopratutto nell’offerta al cliente. Poter allevare galline Olive Egger, infatti,può essere la svolta per un produttore che desidera diversificare la sua offerta nel mercato.

Le Olive Egger sono una razza piuttosto amichevole, adatta anche all’allevamento familiare o hobbistico. Il loro carattere docile e socievole favorisce senza grosse problematiche la convivenza in un pollaio misto condiviso con altre razze. Come tutte le razze ovaiole, anche le Olive Egger sono delle buone e vivaci razzolatrici. Hanno bisogno di un’alimentazione ricca e diversificata tra le proteine che acquisiscono da sole nei loro pasti liberi e il mangime in aggiunta che l’allevatore fornirà al pollaio. In questo modo le loro difese immunitarie saranno rinforzate, favorendo la produzione di uova e soprattutto il mantenimento delle energie necessarie alla cova.

Le Olive Egger, però, non sono da confondersi con le più comuni Easter Eggers, dalle quali si distinguono come razza specifica. Le Easter Eggers sono tutte quelle razze che generalmente depongono uova di colorazione diversa dal comune uovo avorio, come le Araucana stesse, o le Legbar e le Ameriflower.

Quanto costa un uovo blu o verde?

Trattandosi di un uovo meno comune, di quelle che troviamo al supermercato, il costo delle uova blu o verdi è leggermente superiore rispetto alla media, tanto che se per il consumatore può essere uno sfizio, per il produttore, invece, può essere un buon modo per far crescere i suoi profitti e diversificare il business, considerato che attualmente la concorrenza è relativamente basso.

Comunque, il prezzo delle uova blu è di circa 2-3 euro per uovo, che è in media il costo di un cartone di 4 0 6 uova standard, che troviamo nei supermercati, al di là che si tratti di allevamento a terra, uovo bio e di galline cresciute senza antibiotici, per cui il costo di 6 uova blu/verdi può oscillare tra 12 e 18 euro; se può essere d’interesse, gli allevatori sappiano che il prezzo delle galline fertili oscilla tra 30 e 70 euro. Facendo due conti, e considerando che le galline di razza Araucana possono deporre, e che possono altresì svolgere in maniera molto efficace il ruolo di chioccia, l’investimento avrebbe certamente il suo ritorno.

 

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti