0, 0, 0, 0, 1, 0, 0 trend

Sospiri spesso? Il significato che non ti immagineresti mai

Fate caso a quante volte sospirate durante il giorno. Se siete innamorati parecchie ma sapete, al di là di questo motivo, perché sospiriamo tanto?

Si dice “tirare un sospiro di sollievo”, si sospira quando pensiamo al nostro lui o se piove e ci chiudiamo nella nostra malinconia; ma tendiamo a respirare in modo più profondo anche per prendere coraggio (guardate cosa fa questa intrepida nonnina), fare una corsa o scrollarci di dosso il nervosismo alla fine della giornata. Alla base di una azione così naturale eppure così strategica per il nostro benessere troviamo un motivo tutt’altro che scontato e che forse, presi come siamo da mille impegni (ecco come difenderci dallo stress quotidiano), spesso portiamo in secondo piano.

A ricordarci perché è fondamentale sospirare ci pensano i ricercatori dell’University of Stanford che sono partiti da un dato di fatto: in 60 minuti si compiono 12 sospiri, ovvero 1 ogni 5 minuti a prescindere dai livelli di stress, stanchezza o amore. Gli studiosi hanno stabilito che sospiriamo ogni volta che i polmoni hanno bisogno di essere liberati, è un riflesso spontaneo come lo sbadiglio (sai perché è contagioso?) che permette al nostro sistema respiratorio di funzionare meglio.

Nel nostro corpo troviamo due grappoli di cellule nervose che regolano il battito cardiaco, il sonno e il respiro e secondo il biochimico Mark Krasnow, a capo dello studio condotto a Stanford e pubblicato su Nature, “i sospiri sono regolati da un piccolo numero di neuroni collegati ai comportamenti umani”.

In effetti è stato appurato che tendiamo a incamerare più aria rispetto a un normale respiro (le persone di successo respirano 3 minuti al mattino, ecco perché) quando abbiamo bisogno di maggior concentrazione del necessario, o quando siamo sottoposti a una pesante mole di stress: in generale i sospiri segnano un cambiamento importante del nostro stato interiore poiché sembrano in grado di sollecitare l’amigdala, ovvero il centro delle emozioni.

Prima di tutto, però, sospiriamo quando ne hanno bisogno i polmoni: è un atto pensato per la nostra sopravvivenza, un riflesso salva-vita che rigenera l’intero corpo grazie al legame stabilito a livello dell’amigdala con le emozioni.

Un consiglio? Mai trattenere un sospiro, ci farà rinascere, sentire meno stressati (esiste anche una coperta antistress), più leggeri e ci farà affrontare il resto della giornata con più energia.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti