Tuo figlio è super intelligente? Ecco come scoprirlo

I piccoli geni sviluppano precocemente delle capacità cognitive fuori dalla norma. Come riconoscere un bambino plusdotato?

Fonte: Pixabay

I bambini a volte ci sorprendono facendo cose che non ci saremmo mai aspettati. Capita che i loro ragionamenti siano quasi più brillanti e immediati di quelli di un adulto. Per ogni madre suo figlio in fondo è un piccolo genio, ogni sua scoperta è rilevante e da documentare. Ma alcuni bimbi possono rivelarsi davvero super intelligenti. Come si fa a capire se il proprio figlio è un genio?

Un piccolo “plusdotato” è un bambino che sviluppa precocemente delle capacità cognitive che sono al di là della norma per la sua età. La sua intelligenza si è sviluppata, quindi, in maniera più rapida rispetto agli altri bambini. Spesso i genitori non riescono a riconoscere queste capacità superiori nel loro bambino con il risultato che il piccolo cresce purtroppo in un ambiente che sopprime le sue possibilità di sviluppo celebrale.

Un bambino plusdotato

Per riconoscere un piccolo genio da un bambino semplicemente brillante bisogna fare riferimento ad una serie di parametri oggettivi ideati dagli scienziati appositamente. Questa classificazione è necessaria per evitare che un bambino intelligente venga scambiato per un plusdotato e sottoposto a un percorso troppo difficile rispetto alle sue possibilità.

I piccoli geni attualmente vengono classificati sulla base di 5 livelli di abilità suddivise in base ad un QI elevato e a una propensione per determinate forme in cui esprimersi. I bambini sono divisi quindi in base ai risultati ottenuti agli specifici test per determinare il QI e poi vengono assegnati ciascuno ad uno dei 5 livelli in base alla loro naturale propensione.

Come riconoscere un piccolo genio

I test però sono l’ultimo step per verificare se un bambino è super intelligente. Prima ci devono essere una serie di segnali che ci portano a una simile diagnosi. Queste caratteristiche si devono sviluppare in anticipo rispetto ai suoi coetanei e comprendono ad esempio un precoce sviluppo delle capacità di lettura del piccolo.

Altri fattori rilevanti sono, per esempio, un’attenzione particolare verso il mondo dell’arte ed una capacità di autocritica che di solito i bambini non presentano. Altro segnale è di certo la capacità del bambino di ricordare dettagli, che ad alcuni possono sembrare irrilevanti, mostrando così la sua superiore capacità mnemonica.

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti