Bambino più intelligente di Einstein: impressionante QI mai raggiunto da nessuno

Due giovani geni che vivono in Gran Bretagna: hanno un QI più alto di Albert Einstein

22 Febbraio 2024
Alessia Malorgio

Alessia Malorgio

Content Specialist

Ha conseguito un Master in Marketing Management e Google Digital Training su Marketing digitale. Si occupa della creazione di contenuti in ottica SEO e dello sviluppo di strategie marketing attraverso canali digitali.

Ha appena 12 anni, Cyrus Leung, ma il suo cervello ha lo stesso quoziente intellettivo di due scienziati di fama planetaria: Albert Einstein e Stephen Hawking. Il dodicenne, infatti, ha ottenuto in un test d’intelligenza il punteggio impressionante di 160 su 162. Un risultato sbalorditivo che gli ha permesso di entrare di diritto nella società esclusiva della “Mensa”, associazione internazionale senza scopo di lucro, fondata nel 1946, di cui possono essere membri le persone che hanno raggiunto o superato il 98° percentile della popolazione mondiale del QI. Come Albert Einstein e Stephen Hawking, per l’appunto.

Cyrus Leung, di Sheffield, nel Regno Unito, ha superato il test di ammissione all’esclusiva società con un punteggio di 160, a soli due punti dal risultato massimo possibile di 162. Entusiasta suo padre, Frank Leung, 42 anni, che ha iscritto Cyrus al test pensando che avrebbe dato al figlio l’opportunità di “trovare degli amici con interessi simili ai suoi”.

Riflettendo sul suo successo, Cyrus ha dichiarato: “Sono molto orgoglioso di me stesso”. E come non potrebbe esserlo. Lo studente che frequenta la prima media non ha un solo talento, perché è anche un prodigioso pianista e sogna di diventare matematico o scienziato da grande. La materia preferita di Cyrus a scuola è la matematica, infatti, è riuscito a imparare tutte le tabelline già a tre anni. Il signor Leung ha aggiunto: “È un risultato incredibile. Quando era molto piccolo, sapevamo che era bravo con i numeri. Sono davvero fiero di lui e del suo straordinario successo. Non è facile ottenere un risultato del genere così giovani”.

E pensare che l’inglese non è nemmeno la lingua madre di Cyrus, poiché la sua famiglia è emigrata da Hong Kong a Sheffield nel 2019. Il signor Leung, che lavora come responsabile IT, ha dichiarato: “Ho letto alcuni articoli su altri bambini che sono entrati a far parte di Mensa e ho pensato che sarebbe stato positivo per lo sviluppo di Cyrus. Avrebbe potuto trovare amici con interessi simili ai suoi e cercare di svilupparsi meglio nei suoi interessi. Pensavo che sarebbe stato positivo per ampliare le sue abilità”.

Il padre di due figli ha rivelato che Cyrus era nervoso prima dell’esame ma è stato “davvero, davvero emozionato” quando i risultati sono arrivati per posta. Il signor Leung ha affermato: “Era nervoso. È arrivato al centro dell’esame e si è reso conto di aver dimenticato l’orologio. Non sapeva quanto tempo avrebbe avuto e temeva di non riuscire a completare le domande. Ma è stato davvero, davvero emozionato quando ha ricevuto i risultati perché non si aspettava un punteggio così alto. È davvero orgoglioso di sé stesso e penso che questo sia qualcosa che ricorderà per il resto della sua vita”.

Il Quoziente d’Intelligenza è una misura standardizzata dell’intelligenza di una persona. I test di intelligenza, come il Wechsler Intelligence Scale for Children per bambini o il Wechsler Adult Intelligence Scale per adulti, sono progettati e standardizzati per garantire la consistenza e l’affidabilità delle misurazioni. I risultati del test vengono poi comparati con quelli di un gruppo di persone della stessa età che ha svolto lo stesso test durante la fase di standardizzazione. La media del QI nella popolazione generale è fissata a 100, con una deviazione standard di circa 15 punti. Questo significa che la maggior parte delle persone rientra nell’intervallo tra 85 e 115.

Un altro giovane genio

 Jasamrit Rahala è un genio dei quiz televisivi nel Regno Unito. Già a 9 anni era un prodigio della matematica, oggi, infatti studia matematica, fisica e informatica all’Eton College, dopo aver vinto una prestigiosa borsa di studio inglese che copre le sue tasse. “Guardo sempre Countdown (programma tv ndr), da quando avevo sei o sette anni. E ho notato che riuscivo a risolvere gli indovinelli e ho deciso che appena potevo avrei fatto domanda”, ha detto.

“Mi piace l’informatica e la matematica, e credo sia una questione di riconoscimento di schemi”, ha detto il ragazzo, la cui prossima partita andrà in onda il 17 dicembre. Jasamrit è stato identificato come un alunno dotato al terzo anno e ha ottenuto un punteggio di QI Mensa massimo di 162 a 11 anni,mentre Einstein si era fermato a 160. Ma il suo talento, talvolta, ha creato qualche problema ai suoi genitori.

“Stavo lavorando ogni ora per far quadrare i conti, ore lunghe e viaggi avanti e indietro dal lavoro”, ha detto Santokh, 55 anni, il padre del giovane genio, ora un consulente per il lavoro per il Dipartimento per il Lavoro e le Pensioni dopo essere stato licenziato da un lavoro ventennale come acquirente per un’azienda alimentare durante la pandemia.

Quando ha realizzato che Jasamrit era molto intelligente, “non sapevamo proprio cosa fare. Non c’è una mappa stradale. I genitori non sanno cosa fare quando hanno un figlio intelligente, e nemmeno le scuole”. Con il denaro contato, Santokh ha cercato libri usati nei negozi di beneficenza e alle fiere di beneficenza “trovando vecchi libri ovunque potessi trovarli”, per incoraggiare il talento del figlio. “Il nostro motto di famiglia è: libri poveri, parole ricche”, ha detto.

Jasamrit ha ottenuto voti alti nell’esame di ammissione a 11 anni e ha superato gli esami di ammissione per cinque scuole private a pagamento. Ma a causa delle finanze familiari è andato alla Herschel Grammar School, a poca distanza da casa. A 13 anni è stato accettato a Eton, e ora spera di frequentare una delle migliori università studiando informatica.

 

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti