Cambiamenti climatici nel Lazio: specie aliene minacciano il mare

il caldo incessante e i cambiamenti climatici stanno influenzando il mare nel Lazio

26 Luglio 2023
Stefania Cicirello

Stefania Cicirello

Content Specialist

Content writer, video editor e fotografa, ha conseguito un Master in Digital & Social Media Marketing. Scrive articoli in ottica SEO e realizza contenuti per social media, con focus su Costume & Società, Moda e Bellezza.

Il caldo torrido che si abbatte sul Lazio non sta solo rendendo l’aria irrespirabile, ma sta influenzando anche negativamente la salute del mare. Le specie marine, che un tempo abbondavano nel Mediterraneo, vedono ora il loro numero diminuire drasticamente a causa di molteplici fattori concomitanti. Da una parte, vi è una pesca intensiva sempre più aggressiva, e dall’altra, il cambiamento della temperatura dell’acqua, che rende difficile l’adattamento per alcune specie. Questi due elementi, insieme, stanno mettendo in pericolo l’ecosistema marino, portando diverse specie sull’orlo dell’estinzione, e non solo.

L’invasione del mare laziale da parte di specie aliene

Oltre alle difficoltà di adattamento dovute all’aumento delle temperature, si è manifestata una nuova minaccia: la presenza di specie aliene che stanno compromettendo gli equilibri naturali dell’ecosistema marino. Queste specie non sono originarie del Mediterraneo e, di conseguenza, risultano essere “competitor” molto più forti, poiché sono già adattate alle attuali condizioni climatiche.

Quando si parla di “specie aliene”, non ci riferiamo a creature provenienti da altri pianeti, ma semplicemente ad animali non conosciuti o precedentemente non presenti nel Mediterraneo. Tuttavia, i danni che possono causare sono tutt’altro che banali. L’introduzione di nuove specie può portare all’annientamento di intere colonie di specie autoctone e alla loro sostituzione con quelle aliene, che potrebbero proliferare in modo incontrollato. Questo potrebbe comportare rischi anche per gli esseri umani, dato che alcune di queste specie non sono neanche riconoscibili dagli zoologi, rendendo difficile orientarsi e prevenire potenziali pericoli.

L’identificazione di queste nuove specie aliene nel Lazio è un segnale di allarme, e in caso di avvistamento è fondamentale segnalarlo immediatamente alle autorità competenti. Inoltre, per garantire la sicurezza e la conservazione dell’ecosistema marino, è indispensabile promuovere azioni di sensibilizzazione e adottare misure adeguate per prevenire ulteriori introduzioni di specie aliene. Solo attraverso uno sforzo congiunto e responsabile sarà possibile preservare la bellezza e la ricchezza del nostro mare per le generazioni future.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti