Sai cos'è davvero l'hamburger di scottona? Non è il tipo di mucca

Ti sei mai chiesto cosa significhi veramente quando leggi sull'etichetta "carne di scottona" o "hamburger di scottona"? Non è la razza della mucca.

29 Maggio 2023
Giuseppe Guarino

Giuseppe Guarino

Giornalista

Ph(D) in Diritto Comparato e processi di integrazione e attivo nel campo della ricerca, in particolare sulla Storia contemporanea di America Latina e Spagna. Collabora con numerose testate ed è presidente dell'Associazione Culturale "La Biblioteca del Sannio".

Sei mai entrato in un supermercato o in una macelleria (ma anche in braceria) e hai notato una confezione o un piatto a base di hamburger di scottona, chiedendoti cos’è? Sei nel posto giusto allora! Andiamo a scoprire insieme il segreto dietro questo misterioso termine.

Hamburger di scottona: cos’è davvero?

Contrariamente a quanto si potrebbe pensare, l’hamburger di scottona non fa riferimento a una specifica razza di bovino o a un particolare taglio di carne migliore di altri. In realtà, è un termine utilizzato per descrivere una mucca giovane che non ha mai partorito. Queste giovani bovine, generalmente comprese tra i 18 e i 24 mesi di età, vengono chiamate appunto “scottona” (ma anche “manzetta” o “giovenca”), a prescindere dalla razza.

Scopri anche:– Agnello e abbacchio: qual è la differenza e come riconoscere la carne

Ma perché dare un nome speciale a queste mucche? La risposta risiede nelle caratteristiche uniche della loro carne. Essendo bovini giovani, la quantità di ormoni, feromoni e altri componenti presenti al suo interno è diversa rispetto ad altre carni. Questi elementi conferiscono infatti all’hamburger una particolare morbidezza che lo rende irresistibile per molti amanti delle grigliate.

Ora, potresti chiederti perché dovresti preferire un hamburger di scottona rispetto ad altri tipi di carne. Beh, devi sapere che, oltre alla sua morbidezza, questa carne ha un sapore delicato e succoso: si scioglie in bocca, offrendo un’esperienza gustativa unica.

Le differenze tra Scottona, Giovenca, Vitello, Manzo e le altre denominazioni dei bovini

Se però la spiegazione su cos’è l’hamburger di scottona non vi ha soddisfatto, andiamo a vedere tutte le possibili denominazioni delle carni bovine che vanno in base all’età dell’animale:

  • Scottona, Giovenca, Giovanca, Manzetta: bovina femmina età compresa tra i 18 e i 24 mesi che non ha mai partorito.
  • Vitello: bovino di circa un anno di età.
  • Vitellone: bovino maschio di età compresa tra i 12 e i 24 mesi.
  • Manzo: bovino di sesso maschile, di età compresa tra i due e i quattro anni.
  • Manza: bovina di sesso femminile che non ha mai partorito, di età compresa tra i due e i tre anni.
  • Vacca (o mucca): bovina adulta di sesso femminile che abbia già avuto un parto o che abbia superato il terzo anno di vita.
  • Bue: bovino adulto castrato di sesso maschile, che abbia superato il quarto anno di vita.
  • Toro: bovino adulto non castrato di sesso maschile, che abbia superato il quarto anno di vita.

Le principali razze bovine da carne

Se ti stai invece chiedendo quali sono le principali razze bovine da carne, eccoti accontentato:

  • Angus: Una delle razze bovine da carne più rinomate, originaria della Scozia;
  • Hereford: Originaria dell’Inghilterra, la razza Hereford è conosciuta per la sua carne gustosa e ben marmorizzata;
  • Chianina: Originaria dell’Italia, la Chianina è una delle razze bovine da carne più apprezzate nel mondo;
  • Limousin: Originaria della Francia, ha una carne tenera e ha una bassa percentuale di grasso;
  • Wagyu: Originaria del Giappone, è famosa in tutto il mondo per la sua carne altamente pregiata e prelibata (e particolarmente costosa, specie per il Kobe), riconoscibile grazie alle striature di grasso intramuscolare che si sciolgono durante la cottura;
  • Marchigiana: Originaria dell’Italia, ha un sapore gustoso e la sua bassa percentuale di grasso.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti